Filiera punto zero ®

É un progetto del Molino Bongermino, che ha come obiettivo quello di garantire la massima qualità e trasparenza dell’intero processo di filiera

Nel corso degli ultimi anni si è manifestata una crescente attenzione ai problemi connessi al progressivo allungamento delle filiere agro-alimentari, le quali comportano non solo un incremento dei costi del prodotto ma, soprattutto, un’incertezza sulla provenienza e sulle trasformazioni che esso subisce.

Per contrastare questo fenomeno, si sono diffuse nuove forme di commercializzazione e di consumo che, sinteticamente, si possono ricondurre sotto la denominazione di “filiera corta”. Il nostro impegno è proprio quello di garantire la massima qualità e trasparenza dell’intero processo.

Partendo da queste considerazioni, il Molino Bongermino, in qualità di azienda di prima trasformazione e capofila del progetto, con l’aiuto e la partnership di altri attori della filiera, cerealicoltori, centri di stoccaggio, panifici, pastifici, ha deciso di creare un progetto di filiera corta, Filiera Punto Zero ® che enfatizzi tale sinergia e permetta al consumatore finale di poterne seguire e rintracciare l’intero percorso, dalla semina al prodotto finito.

Grazie ad elevati standard qualitativi, viene controllato l’intero ciclo di produzione: dalla semina al prodotto finito.

Il consumatore potrà conoscere chi ha coltivato il grano, dove è stato coltivato, dove viene stoccato e tutte le informazioni legate al prodotto finito.

La piattaforma utilizza la tecnologia Blockchain realizzata in collaborazione con importanti partner tecnologici a livello internazionale Apio, Trusty, Var Group e IBM Food Trust ™.



Utilizzo del marchio Filiera Punto Zero ®

Mi interessa. Utilizzo i vostri prodotti e voglio diventare un partner del progetto.

La filiera corta del grano

Fasi del progetto:
  • 01

    ACCORDO: Con i cerealicoltori, per selezionare e coltivare le migliori varietà italiane di cereali, in particolar modo nelle aree pugliesi e lucane. Aderendo al disciplinare di produzione del Molino Bongermino, i cerealicoltori si impegnano a produrre grani di qualità seguendo le buone pratiche agricole, supportati da un team di tecnici agronomi per tutte le fasi fenologiche del cereale fino alla raccolta. Le produzioni migliori ricevono un premio in funzione della qualità raggiunta. Vuoi diventare nostro partner?

  • 02

    CONTROLLO: Ogni fase del processo produttivo, dal campo alla vera e propria trasformazione, viene accuratamente controllata e tracciata per garantire gli elevati standard qualitativi del Molino. Utilizziamo un sistema di tracciabilità certificato in collaborazione con IBM, che si avvale della piattaforma dedicata e personalizzata di Trusty per garantire massima trasparenza dei dati.

  • 03

    MACINAZIONE: Conosciamo in maniera precisa e puntuale chi ha coltivato il grano, la zona di coltivazione e tutte le operazioni colturali eseguite, grazie alle registrazioni sui quaderni di campagna. I controlli non riguardano solo la materia prima, ma l’intero processo produttivo. Giunto al molino infatti, il grano viene pre-pulito e stoccato in appositi silos per garantirne la conservazione e il rispetto delle condizioni igienico-sanitarie, con il fine di tutelare la salubrità del consumatore finale.

  • 04

    GARANZIA: Il rispetto di tutte le norme in vigore in materia di sicurezza alimentare (food safety) è garantito da un impianto moderno e tecnologicamente avanzato, in grado di offrire un prodotto sicuro e salubre dal punto di vista igienico sanitario. Solo così è possibile ottenere un prodotto sostenibile per noi e per le generazioni future.

  • 05

    ECOSOSTENIBILITÀ: Grazie agli accordi di filiera stipulati con gli agricoltori, siamo in grado di garantire la qualità della materia prima e la piena rintracciabilità delle produzioni. Coltivare e produrre a km 0 consente di abbattere i consumi di CO2 nell’ambiente e di ridurre l’utilizzo di fitofarmaci grazie all’immediata vicinanza del nostro impianto con i campi, consentendo di rispettare l’ecosistema in un’ottica di sostenibilità circolare.